Kaeser > Compressori a vite CSD e CSDX con raffreddamento a liquido

Italia, Bologna – Prestazioni e affidabilità elevate con basso fabbisogno energetico per i compressori con motori IE4

 

 

 

a-csd-web_tcm10-10279

I compressori a vite della serie CSD e CSDX con gli efficienti motori IE4 e portate tra 8,3 e 16,1 m³/min combinano elevate prestazioni e affidabilità con efficienza energetica, ingombro ridotto e basso fabbisogno manutentivo.

Potenti compressori salvaenergia, CSD/CSDX: risparmio energetico grazie ai motori IE 4
Prestazioni e affidabilità elevate, basso fabbisogno energetico e ingombro ridotto, queste le principali caratteristiche dei compressori a vite CSD e CSDX con raffreddamento a liquido. Già oggi, con largo anticipo sugli standard tecnologici del futuro, questi modelli vengono equipaggiati con motori IE 4 per essere ancora più efficienti!

Kaeser è andata oltre i requisiti energetici previsti dalla normativa vigente e già oggi ha optato per equipaggiare di serie le proprie macchine con motori che soddisfano la classe di rendimento IE 4. Ciò non solo garantisce che anche in futuro le stazioni d’aria compressa siano conformi alle normative in materia, ma consente anche un ulteriore risparmio di circa l’uno per cento sui costi di energia.

 

 

 

Risparmio energetico quadruplo

Il risparmio energetico dei modelli CSD e CSDX è quadruplo: primo, i gruppi vite sono equipaggiati con i rotori a profilo Sigma, frutto di una rigorosa ingegnerizzazione e ottimizzati sotto l’aspetto fluidodinamico. Grazie a queste e ad altre misure di ottimizzazione, come ad es. la diminuzione delle perdite di pressione interne, si è potuta migliorare la potenza specifica del 3-6% rispetto ai modelli precedenti. Secondo, l’impiego dei motori IE 4 (Super Premium Efficiency) si traduce in massima efficienza energetica. Terzo, l’azionamento diretto 1:1 non genera perdite di trasmissione, inevitabili nelle versioni ad ingranaggi o a cinghia. Quarto, il „Sigma Control 2“, il sistema di controllo interno con PC ad architettura industriale e cinque opzioni di controllo preimpostate, consente di armonizzare in modo ottimale la portata al consumo d’aria e di risparmiare ulteriormente energia.

Con motori di potenza compresa tra 45 e 90 kW i cinque modelli delle serie coprono un campo di portate tra 8,3 e 16,1 m³/min (a 8,5 bar) e sono dimensionati per pressioni fino a 15 bar.

 

 

 

Interfacce variabili e moduli di comunicazione integrabili

Sigma Control 2 offre anche altri vantaggi: interfacce variabili e per la prima volta anche moduli di comunicazione integrabili, per una connessione più flessibile con i master controller quali il Sigma Air Manager 4.0, le reti informatiche o i sistemi di diagnostica e di monitoraggio a distanza come Sigma Smart Air. Un ampio display agevola la comunicazione con l’impianto nel luogo d’installazione e uno slot per schede di memoria SD rende più rapida la lettura della memoria dati e anche l’aggiornamento software. L’installazione di un lettore RFID (Radio Frequency Identification: identificazione a radiofrequenza) consente, inoltre, la standardizzazione degli interventi di assistenza e garantisce sempre un Service professionale e di alta qualità. Al Sigma Control 2 è affidato anche il monitoraggio del compressore e dell’essiccatore frigorifero o inverter (se installati).

L’efficace sistema di raffreddamento delle nuove macchine garantisce temperature di mandata estremamente basse e comprende anche un separatore di condensa con scaricatore a controllo automatico. In questo modo è possibile separare dal flusso d’aria già oltre il 95% della condensa accumulata. I radiatori sono installati sul retro della macchina, in corrispondenza di un’ampia presa per l’aria di raffreddamento. Grazie a questo sistema e al suo positivo effetto termico, aumenta notevolmente l’efficienza e l’affidabilità delle unità di trattamento a valle.

Anche l’elemento filtrante rispecchia il concetto ecocompatibile della macchina: è privo di metallo e dopo l’uso può essere smaltito termicamente senza previo trattamento.

 

 

 

Essiccatore frigorifero integrato con minima perdita di carico

Oltre ai modelli standard sono disponibili versioni con essiccatore frigorifero integrato, che con un ingombro ridotto consentono di generare ed essiccare l’aria compressa in un’unica unità. L’essiccatore frigorifero è dimensionato per temperature ambientali elevate e opera con una minima perdita di carico. Rispetto alla versione precedente, questa macchina si distingue ancora una volta per un fabbisogno di energia decisamente ridotto e una quantità di refrigerante quasi dimezzata. L’essiccatore è alloggiato all’interno di un telaio a sé stante e pertanto non esposto alla dissipazione termica del compressore. Le unità CSD e CSDX sono disponibili anche con inverter e alla stregua delle versioni standard sono anch’esse progettate per ottimizzarne l’efficienza, l’affidabilità operative e la facilità di manutenzione.

 

 

 

Maggiori informazioni:
http://www.kaeser.it/

 

 

Previous Kabelschlepp > Sistema di carenature in lamiera di acciaio per proteggere le macchine utensili e l'ambiente intorno
Next Konecranes > Gru con paranco a fune per ambienti pericolosi

You might also like

La Settimana Industriale

> LVD – Presse piegatrici ToolCell: arrivano la ToolCell 220/30 Plus e la ToolCell 220/40 Plus

  LVD Company nv amplia la sua linea di presse piegatrici ToolCell col cambio automatico degli utensili con l’aggiunta delle macchine ToolCell 220/30 Plus e ToolCell 220/40 Plus. I nuovi

Sistemi di taglio

Hypertherm > Consumabili per acciaio al carbonio, per le torce Kjellberg PerCut 221M e PerCut 451M

      Hypertherm presenta i consumabili per acciaio al carbonio per le torce Kjellberg PerCut 221M e PerCut 451M Il marchio Centricut® di Hypertherm sta preparando la spedizione di

Saldatura

Cemsa International > Saldatrice automatica per valvole bimetalliche

      Saldatrice automatica per valvole bimetalliche Cemsa International ha recentemente realizzato una unità di saldatura completamente automatica, per l’assemblaggio delle valvole bimetalliche termostatiche. Questa soluzione ad alta produttività è